CAMBIO BLOG

Ciao ragazzi e ragazze sto trasferendo tutto su un altro blog eccco il link vi aspetto qui decisamente piu’ carino http://www.luisabeautyland.com vi bacio a tutti!

Pubblicato in make up, nails and beauty | Lascia un commento

Quanto durano i prodotti di bellezza

Eh si …. accade spesso che compriamo prodotti di bellezza e poi non li usiamo più per un po’ di tempo e, quando ci ricordiamo di averli,  aprendo i nostri  beauty spesso ci domandiamo se saranno ancora buoni da utilizzare.

I prodotti di bellezza e le loro scadenze

Quale sarà allora la vita media  di un prodotto?

Se leggiamo dietro  alla confezione sotto alla lista degli ingredienti si nota subito che c’è la scadenza dal momento dell’apertura del prodotto (6 M, 12 M che sta per 6 mesi 12 mesi ecc..) anche se dipende da come li manteniamo riposti. Da evitare i prodotti in bagno , assorbono l’umidità  e subendo i continui cambi di temperatura si possono alterare velocemente anche prima della scadenza.   Nel caso sia una bottiglietta o simile chiudere bene le confezioni e togliere con un fazzolettino il prodotto residuo che rimane sull’apertura.  Se andiamo in posti  molto caldi portarsi sempre una  borsa termica con dei blocchetti di ghiaccio per proteggere i prodotti del make up e di bellezza dalle alte temperature che modificano i componenti  alterandone l’efficacia.

Creme corpo,  creme viso e prodotti simili quando si aprono andrebbero utilizzati tutti i giorni  sino al consumo totale della confezione, durano circa 6 mesi, ma spesso ci capita di accantonarli in qualche posto molto nascosto dei nostri armadietti ed allora quando si ritrovano e li vogliamo utilizzare nuovamente non sono più efficaci.

Per quanta riguarda i fondotinta  durano circa un anno,  ma se l’odore od il colore cambiano e si formano grumi durante la stesura  e’ meglio non utilizzarli più.

Mascara scadenza 6 mesi ma se ne durano 3 è già tanto, considerato che si utilizza tutti i giorni.  Anch’esso si altera velocemente solamente con l’aria.

Ombretti, ciprie e fard compatti  se il colore e’ diverso o il prodotto diventa troppo duro va sostituito subito.

Matite occhi e labbra possono  durare diversi anni ma per evitare la formazione di batteri bisognerebbe temperarle spesso e nel periodo estivo riporle in frigorifero.

Rossetti e lipgloss hanno una durata relativamente  lunga ma, se li utilizziamo spesso,  nel giro di pochi mesi  potrebbero alterare l’odore e la consistenza a causa anche dei batteri che si potrebbero formare aprendo e chiudendo in continuazione la confezione.

Lavare e disinfettare spesso le pochette , dove si tengono i prodotti, i pennelli e le spugnette, togliere tutti i residui di trucco e polvere che si formano su questi  accessori. Le pochette e le spugnette  si possono lavare anche in lavatrice, mentre  per i pennelli ci sono prodotti appositi per mantenerli morbidi e puliti.

La raccomandazione che va fatta e’ di non lasciare i prodotti vecchi e stagionati nei nostri beauty, utilizzateli subito e godeteveli , quando  finiscono si ricomprano, e per quelli invece che non ci piacciono, ahimé  non possiamo farci nulla, ma comunque eviteremo di comprarli nuovamente la prossima volta.

LuisaBeautyLand

Pubblicato in beauty, make up, nails and beauty, nails and make up | Contrassegnato , , , , , , , | 5 commenti

Le parole ed i verbi di bellezza dall’italiano all’inglese. Seconda parte dalla M alla Z.

Spesso leggiamo frasi di bellezza in inglese e non sappiamo cosa significano, oppure guardiamo dei video in lingua inglese e non capiamo nulla, ecco risolto il problema con questo mini dizionario. Vi consiglio di stamparlo in modo che lo possiate visionare in ogni momento.  Seconda parte dalla M alla Z.

M

malato ill,  male pain,  malattia illness,  magro slim,  mangiare to eat,  manicure manicure,  mantenere to keep,   maquillage make up,  marca brand,  maschera mask   (maschera detergente cleasing mask, maschera idratante moisturizing mask,  maschera nutriente nourishing mask,  maschera rassodante hardening mask), massaggiare  massage,  matita pencil (per labbra lip pencil, per occhi eye pencil),  mettere to put   miglioramento improvement,  migliorare to improve,  moda fashion,  modo way.

N

Naturale natural,  nutrire to feed/to nourish,   nutriente nourishing.

O

Obeso  obese,  obesità obesity,  occhio eye,  oleoso oily,  olio oil,   ombretto eyeshadow,  omeopatico homeopathic,  opaco mat,  ottenere to obtain/to get/to achieve.

P

Pallido light/pale,  palpebra eyelid,   pagare to pay,  passaggio step,   passare to pass,   pelle skin (qualita’ di pelle- texture of the skin),   pericoloso dangerous,  pesante heavy,   peso weight,  phon hair dryer,  piacere to like,   pinzette tweezers,   poro pore,   portare to carry/to take/to bring,   protettivo protective,   prurito itch,   pulire to clean  (pulire il viso – to cleanse).

Q

Qualità quality,  quantità quantity,   quando when,  quasi almost.

R

Rafforzare le unghie nail hardner,  raggio ray,   raggiungere to achieve,   rassodamento hardening,   rassodare to harden,   reazione reaction,   regolarmente regularly, riequilibrare to rebalance,   rimedio remedy,   rimettersi to recover,  risciacquare  to rinse,  riuscire to succeded,   ruga wrinkle.

S

Salvietta (asciugamano) towel,  sangue blood,   sanguinare to bleed,   sapone soap,                               scaldacera waxheater,    scegliere to choose,   scelta choice,   schiarire to lighten,                     scurire to darken,   sebo sebum,   sedativo sedative,   sembrare to look,  sensazione sensation,  sensibile sensitive,  sentire to feel,  sfumare to shade,  sgabello stool, sgrassaggio della pelle  defatting of the skin,  sottile thin,  spalmare to spread,  spatola spatule,  specchio mirror,  spingere le cuticole to push back the cuticles,  sporco dirty,  stendersi to lie down,  strappare to rip,  strato coat,  struccare to remove the make up off.

T

Tamponare to pad,  tampone cotton swab,  tecnica technique,  temperatura temperature,  terapia therapy,  tipo kind/tipe,  togliere to take off/to remove,  tonificare to tone up/to invigorate,  tonalita’ shade,  tonico tonic,  trousse per il trucco make up bag, truccatore/truccatrice make up artist,  tronchese nippers.

U

Umido wet,  unghie nails,  usare to apply/to use,  ustionare to burn, ustione burn.

V

Vapore steam,  varice varix,  vasi capillari capillary vessel,  verruca vart,  viso face,  viso lungo long face,  viso ovale oval face,  viso quadrato square face,  viso rotondo round face.

Z

Zona area,  zona degli occhi eyes area,  zucchero sugar,  zigomo cheek/bone.

 

Luisabeautyland

Pubblicato in make up, nails and beauty | 1 commento

Le parole ed i verbi di bellezza dall’italiano all’inglese. Prima parte dalla A alla L

Spesso leggiamo frasi di bellezza in inglese e non sappiamo cosa significano, oppure guardiamo dei video in lingua inglese e non capiamo nulla, ecco risolto il problema con questo mini dizionario. Vi consiglio di stamparlo in modo che lo potete visionare in ogni momento.

A

Abbronzare to tan     Abbronzatura tanning     Accarezzare to stroke     Accendere (luce od apparecchio) to turn on     Acetone Nail-polish remover     Aderire to stick     Addome abdomen     Allergia allergy     Ammorbidire to soften      Antirughe antiwrinkle     Apparire to appear     Applicare to apply     Appuntamento appointment     Argilla Clay      Arrossamneto rash-raddning     Asciugacapelli  hair dryer     Asciugamano towel     Astringente astringent     Attrezzi instruments

B

Bagnare to wet     Base base-coat      Batuffolo di cotone cotton wad     Biancheria linen     Brillante glittering

C

Cabina cubicle     Caldo warm     Calmante sedative     Capillare capillary     centro estetico beauty center     Ceretta wax     Chiaro light     Cipria powder     Circolazione sanguinia blood flow     Collagene collagen     Comedome black     Consigliare to suggest    Coprente covering     Costare to cost     Cuticole cuticles

D

Dannoso harmful     Decongestionante Soothing     Depilare to depilate     Depurativo cleansing/purifying      Dimagrante slimming     Dimagrire to lose weight/to become thin     Drenaggio linfatico limphatic drainage

E

Effetto result effect     Eliminare to remove     Emolliente emollient     Eritema sunburn Esercitare To practise

F

Faccia face     Fard Blusher     Finire to finish     Fissare to fix     Fondotinta foundation     Fon phon     Form shape     Fresco cool     Frizionare to massage     Funzionare to work

G

Gamba leg     Ginocchio knee     Giovane young     Guancia cheek     Grasso/Untuoso fat/grasy/oily

I

Idratante moisturizing     Imbevuto di… dampened with     Immergere to dip     Impacco compress     Imperfezione blemish     Impurita’ dirty/impurity      Incipriare to powder     Indossare to put on    Infezione infection     Ipoallergico hypoallergen

L

Labbra lip     Lampada lamp     Lato side     Latte detergente cleansing milk      Lavare to wash     Leggero light     Lima da unghie nail-file     Linea line     Lineamenti features      Lozione lotion     Lucido bright/glossy/shining

A presto con la seconda parte dalla M alla Z!!!

*LuisaBeautyland*

Pubblicato in make up, nails and beauty | 3 commenti

Bella al naturale….

 

Tantissime sono le proprietà di piante e frutti per la bellezza del nostro corpo e viso ma spesso non ci pensiamo e andiamo ad acquistare i prodotti  cosmetici direttamente in profumeria oppure in erboristeria ma pensandoci bene possiamo preparare noi stesse delle ottime cure di bellezza casalinghe. Qui di seguito alcuni suggerimenti interessanti per la pelle.

Olio di Oliva:

E’ un ottimo idratante che serve per restituire l’elasticità alle pelle più secche e stressate.

-Per le cuticole, delle mani e dei piedi, scalda leggermente due cucchiai di olio d’oliva insieme con un cucchiaino di succo di limone e friziona le cuticole, ottimo per tenerle idratate ed è anche benefico per le unghie.

- Per capelli secchi applicalo sui capelli asciutti e lascialo agire per minimo un’ora, l’ideale coprire i capelli con una cuffia da doccia, con il calore aumenta la sua efficacia! Dopo lavare come di abitudine.

- Per pelle secca, 2 cucchiai di olio d’oliva extravergine con una chiara d’uovo, mescolare sino a formare una pasta omogenea da applicare nelle zone più problematiche del viso. Si rimuove con una spugnetta ed acqua tiepida.

Olio di mandorle:

Si ottiene dal nocciolo di questo frutto,  possiede azione lenitiva ed emolliente.

-Per le pelli secche è l’ideale per idratarsi la pelle dopo la doccia.

-Per brufoletti e punti neri,  frizionare la pelle con olio di mandorle e poi applicare sopra un asciugamano caldo più volte, lenisce le impurità più ostinate fino ad eliminarle.

Erbe curative

Lievito di birra:

Allevia la stanchezza, aumenta le difese dell’organismo, regola le funzioni intestinali, migliora la consistenza della pelle, dei capelli e delle unghie. E’ raccomandabile assumere durante ogni pasto 5-10 grammi di lievito di birra secco.

Aloe:

Pelle di seta, esercita un’azione addolcente, cicatrizzante e antinfiammatoria della pelle, ideale  per pelli grasse in pomata in erboristeria. L’estratto secco si utilizza come lassativo.

Cellulite: curarla dall’interno.

Per curare la cellulite in modo naturale bisogna iniziare con un’alimentazione che favorisce il drenaggio dei liquidi e lo smaltimento delle tossine,  ed anche assumendo infusi naturali,  possono essere risolutivi  però solo nel caso di cellulite iniziale.

Frutta di stagione nella dieta e' fondamentale

Frutta e verdure, ricche di vitamine e sali minerali, sono indispensabili per favorire il ricambio dei liquidi, contrastando la cellulite, le proprietà antiossidanti inoltre proteggono le cellule dall’invecchiamento precoce.  Importante lavare sempre bene la frutta e  la verdura se non sono bio, in quanto residui di pesticidi chimici possono rimanere depositati sull’alimento. Frutta ideale, ananas, melone, ciliegie, kiwi, fragole e frutti di bosco. Verdure ideali carote, sedano, cipolla e patate.

Le erbe ideali per infusi anticellulite  sono: tarasacco, betulla, piccioli di ciliegio, gingo biloba, carciofo e cardo mariano. Farsi preparare un mix in erboristeria e poi preparare giornalmente l’infuso in un litro di acqua e poi berlo durante l’arco della giornata.

Buone ricette casalinghe!

*LuisaBeautyland*

Pubblicato in make up, nails and beauty | 3 commenti

Il contouring..ecco come si utilizza!

Che cos’è il contouring? L’uso di questa tecnica consente di migliorare, nei limiti del possibile, i volumi del viso, asimmetrie e difetti. L’uso del chiaroscuro in modo controllato permette di migliorare nel complesso un viso con delle problematiche particolari.

Per effetto ottico il chiaro gonfia, ingrandisce, alza (riflette la luce), lo scuro, scava, assottiglia, definisce ma dipende dove si applica.

Io lo utilizzo dopo il fondotinta, alla fine del make up  (il blush non è detto che si utilizza), se è in polvere, prima lo scuro (ma) e poi il chiaro(luminoso).

Ecco come si usa in polvere: si versa poca polvere sul tappo, si fa ruotare il pennello nella polvere finché il prodotto non è completamente assorbito nelle setole, si scuote il pennello per eliminare gli eccessi e si procede all’applicazione (a seconda del punto del viso si utilizza più grande o più piccolo il pennello).

Se sono in crema il chiaro e lo scuro si utilizza prima del fondotinta, si sfumano con un pennello grosso piatto e poi si stende il fondotinta.

Attenzione a non esagerare altrimenti si rischia di ricreare un make up pesante e finto. Quando si ha un po’ di tempo, sarebbe necessaria un po’ di pratica.

Se non si hanno problematiche, usare solo un illuminante per accentuare i vostri zigomi o la zona sopraccigliare oppure l’angolo interno dell’occhio.

Qui di seguito tutti i trucchetti per utilizzare al meglio il contouring e le zone dove si possono avere risultati migliori:

Naso

Naso greco: scurire all’attaccatura

Naso aquilino:  schiarire l’attaccatura del naso partendo subito sopra la gobba.

Naso lungo:  scurire la punta nella parte inferiore, oppure truccare gli occhi sulla palpebra inferiore in modo più marcato. Il naso si noterà molto meno.

Naso con narici larghe: schiarire i lati delle narici.

Fronte

Fronte piccola: ideale un fondo chiaro sembrerà più ampia.

Fronte alta: si usa lo scuro all’attaccatura dei capelli.

Fronte stretta: si schiariscono le tempie.

Mento

Mento lungo: scurendo la rientranza sotto il mento inferiore, si accorcia.

Mento corto: schiarendo la rientranza sotto il mento inferiore si allunga.

La punta del mento: solo scurendola sembrerà più corta.

Spero che i miei consigli possano esservi utili. Ora non vi resta che provare! Iscrivetevi!

*LuisaBeautyLand*

Pubblicato in make up, nails and beauty | 4 commenti

L’eyeliner…… ecco come si utilizza!

Applicazione eyeliner professionale per foto di moda

L’uso dell’eyeliner nel make up non è indispensabile,   spesso dipende dal tipo di trucco che si vuole riprodurre e se si è in grado di applicarlo perfettamente.

Diverse sono le applicazioni,  la prima è quella della riga spessa che contorna l’occhio in modo molto evidente (per occhi grandi  e giovani), molto sottile all’angolo interno dell’occhio, più spessa al centro e all’angolo esterno di nuovo sottile ed allungata. La seconda, invece è una riga sottile che si marca lungo la linea delle ciglia superiori e rende lo sguardo definito ma con un effetto più naturale rispetto all’altra applicazioni. Qui di seguito le varie forme che si possono creare con diversi tipi di pennelli:

Fondamentale, soprattutto agli inizi, appoggiare i gomiti sul tavolo, in modo che la mano sia più ferma e stabile, per eseguire il tratto dall’angolo interno al centro dell’occhio, per il tratto finale da metà occhio all’esterno, io  cerco con la mano sinistra di tendere leggermente la pelle verso la tempia per facilitare la creazione della riga.

Una volta applicato, l’eyeliner non si  può più sfumare come una matita poiché si asciuga subito. Quindi si deve fare un po’ di pratica soprattutto agli inizi.

Per distanziare degli occhi troppo vicini, fondamentale delineare una riga che va dal centro verso l’esterno cercando di allungarla.

Molta pratica ci vuole per imparare ad applicare bene l'eyeliner

Per chi è agli inizi dell’applicazione dell’eyeliner, consiglierei di posizionare una striscia di scotch dal bordo esterno dell’occhio verso  l’esterno della sopracciglia,  in modo che la “virgola” di eyeliner finale viene perfetta perché si segue la linea dello scotch. Provare per credere, spero mi sia spiegata bene.

Tantissimi eyeliner in commercio ora sono colorati, ma i più usati sono il nero ed il marrone (per le bionde quest’ultimo è più delicato ed ideale per i trucchi di giorno), anche se il blu o il verde su occhi marroni spesso si utilizza ed è molto fashion.

L’eyeliner può essere automatico,  che è il più utilizzato come un pennarello o simile ma con la punta come un pennellino, altrimenti il secondo più professionale è solido e viene utilizzato con un pennello inumidito nell’acqua, ma è più difficile l’applicazione.

Fate tanta pratica a casa!!! Buon eyeliner! Dopo non riuscirete più a farne a meno!

*LuisaBeautyLand*

Pubblicato in make up, nails and beauty | 6 commenti

Il fondotinta.. come scegliere quello giusto

Fondotinta minerali molto gettonati

Al giorno d’oggi il fondotinta non e’ solo una crema colorata ma bensì un trattamento  di bellezza, possiamo trovare come ingredienti del prodotto diversi principi attivi (acido ialuronico, filtri UVA-UVB, vitamina E, ecc.)  e se applicato nel modo giusto , rende l’incarnato perfetto e naturale.

Prima di stendere il fondotinta controllare che la pelle non presenti delle zone più secche rispetto ad altre, altrimenti il prodotto non avrà la stesura omogenea, quindi si dovrà insistere con un po’ di crema idratante prima di applicarlo.

Attenzione a scegliere quello giusto

Per capire il colore del fondotinta adatto, bisogna applicare una piccola quantità al centro della guancia, di una tonalità già simile alla nostra pelle. Se il prodotto sparisce nella pelle e si amalgama, allora e’ il colore giusto. Ovviamente da provare solo su luce naturale diurna.

La percentuale di acqua presente nel prodotto determina la consistenza, più è maggiore e più è fluido, più è minore e più sarà cremoso.

I fondotinta fluidi sono adatti se si vuole ottenere una copertura blanda, naturale e trasparente.

I fondotinta cremosi sono più adatti ad una pelle secca ed il loro potere coprente dipende dal contenuto di pigmenti  all’interno del prodotto.

I fondotinta compatti in polvere idrosolubili o pan cake hanno una presenza alta di talco e quasi totale assenza di acqua, quindi sconsigliato per le pelli secche, ma adatto per le pelli grasse, resta opaco a lungo e si può ritoccare diverse volte. Non deve essere fissato con la cipria.

Le creme colorate, sono creme idratanti, ma poco coprenti, simili ai fondotinta in mousse, ideali per l’estate.

Ultima generazione i fondotinta minerali in polvere,  che donano alla pelle un colorito naturalissimo e sono l’ideale anche per le pelli più sensibili.

Pennello grosso ma piatto x fondotinta

Per la stesura del fondotinta si può utilizzare una spugnetta tipo Beauty Blender. od altro tipo di spugnetta piatta o pennellone tipo Mac 187, l’importante è controllare che non ci siano dei residui in alcuni punti del viso,quando si applica il prodotto.

Ideale per l'applicazione del fondotinta

La scelta del tipo di applicazione dipende dalla familiarità che si ha con quel tipo di tecnica. Si applica dal centro del viso verso l’esterno, e cioè guance, centro fronte, palpebre (se non si usa un primer) e contorno bocca a sfumare verso l’esterno, fare particolare attenzione all’attaccatura dei capelli, al bordo del viso con il collo, alle sopracciglia (che non ci siano residui) ed angoli del naso! Sembra facile l’applicazione ma bisogna fare un po’ di pratica!

*LuisaBeautyLand*

Pubblicato in make up, nails and beauty | 10 commenti

Il correttore…quale utilizzare..

Il correttore è usato per eliminare prima del make up le discromie della pelle che un semplice fondotinta non è in grado di coprire, poichè ha una concetrazione maggiore di pigmenti che lo rende molto più coprente.

I correttori possono essere fluidi, compatti o in polvere minerale:

Fluidi sono piu’ leggeri ma decisamente migliori per la zona perioculare, poiche’ si riesce a stendere molto più facilmente il prodotto evitando che si possa depositare in qualche pieghetta o rughettta.

Compatti sono l’ideale per tutte le altre zone del viso.

In polvere minerale, io lo miscelo con un po’ di crema idratante e diventa come un correttore fluido, anch’esso ottimo e molto coprente.

Fondamentale e’ la stesura del prodotto e la tonalita’ del colore del correttore. Il colore andrà scelto in base al tipo di discromia che deve essere coperta e dal tipo di pelle.

Questo della Kiko è l'ideale, ci sono tutti i colori necessari ed il prezzo e' contenuto

Una palette correttori è necessaria

Per coprire le occhiaie (blu-violaceo) ci vuole una tonalita’ di correttore albicocca tendente al giallo da dosare in base a quanto sono intense (le occhiaie), solo così si riuscirà a neutralizzarle. Per pelli olivastre, che hanno occhiaie molto scure, il correttore dovrà essere molto aranciato. Per occhiaie poco evidenti sarà sufficiente un correttore beige. Da evitare per qualsiasi tipo di occhiaia sempre le tonalità rosate.

Per acne, couperose e rossori in genere il correttore dovrà essere di colore verde malva o celeste da miscelare con un correttore del colore simile al nostro incarnato. Per un bolla o foruncolo molto rosso va applicato sopra un po’ di correttore, poi un poco di cipria e poi ancora correttore da sfumare bene e con delicatezza con una spugnettina o pennello rotondo morbido.

Per le macchie scure, senili o solari, il colore sara’ lilla.

Cameron Diaz prima e dopo le correzioni alla sua non bella pelle

Fondamentale il correttore va steso dopo il fondotinta anche se tutte fanno il contrario poichè serve per coprire le discromie che il fondotinta non è in grado di mascherare, se si utilizzano al contrario, si impastano tra di loro e la copertura sarebbe molto più leggera.

Spero che i miei consigli vi siano stati utili e vi abbiano chiarito un pò di dubbi.

*LuisaBeautyLand*

Pubblicato in make up, nails and beauty | 21 commenti

Sindrome da rientro? no grazie….

Sindrome da rientro!

E’ tanto bello partire per le vacanze quanto traumatico il rientro alla vita di tutti i giorni, il rifiuto di tornare alla normalità dopo le ferie può presentarsi con una serie di disturbi fisici e psichici.

Qui di seguito consigli e suggerimenti per prevenire la sindrome da rientro.

Lo stress della quotidianità  è un malessere ben conosciuto a psicologi e sociologi, che influisce  in modo negativo su alcune persone dopo un periodo di tempo lontano da casa e dal lavoro.  Immergersi di nuovo in tutte le situazioni  lavorative e familiari  può creare una serie di disturbi fisici e psichici come emicrania, ansia ,irritabilità , difficoltà alla concentrazione o malinconia.

Oh povere noi!

Per rimediare  a questa serie di disturbi è importante  prepararsi al cambiamento   quando si è ancora in vacanza. Per esempio, negli ultimi giorni bisognerebbe evitare le ore piccole e cercare di alzarsi ai ritmi di quando si è a casa, in modo che il ritmo sonno veglia si assesta in modo non traumatico. Fondamentale è l’alimentazione , dopo le varie abbuffate con parenti ed amici davanti a tavole imbandite di leccornie e cibi  appetitosi  di ogni genere a cui solo in pochi riescono a resistere, alla fine della vacanza è meglio prediligere cibi leggeri e genuini per aiutare l’organismo a depurarsi e tornare in forma  al più presto. Limitare il più possibile il consumo di alcol e bere molta acqua durante tutta la giornate, un semplice e fondamentale aiuto per disintossicarsi e migliorare la digestione dopo le grandi abbuffate. Un altro suggerimento è quello di rientrare  a casa almeno 2/3 giorni prima di iniziare nuovamente la vita frenetica, l’impatto sarà più leggero  poiché si avrà il tempo per ambientarsi nuovamente.

Non si pretenda il troppo ed il massimo dal lavoro nei primi giorni , gradualmente si tornerà alla normale attività. Importante  finchè  il tempo lo permette non perdere certe abitudini estive come cene all’aperto con amici, passeggiate e attività all’aria aperta, possono evitare momenti di malinconia e tornare così al buon umore.

Se questi sintomi non dovessero passare  entro pochi giorni  è  consigliabile integrarla con  vitamine del complesso B  e minerali come il magnesio la cui carenza spesso  è abbinata alla stanchezza, nervosismo e dolori muscolari in modo da ricaricare l’organismo ed essere più vitali.

 

Altrimenti un’altra soluzione che sarebbe la migliore è vincere alla lotteria e fare le vacanze tutto l’anno così non si rischia di certo di avere la sindrome dal rientro!!!!

*LuisaBeautyLand*

Pubblicato in make up, nails and beauty | Lascia un commento